Digital Medi@ : Benvenuti Nella Giungla (Welcome to the Jungle) !

social_media.jpg

Qualche giorno fa stavo lavorando con il mio team sul rinnovo della brand identity di un cliente. Dopo aver scelto la nuova immagine del marchio, siamo passati allo step successivo: il sito web. Abbiamo chiesto alcune offerte ad alcune società di web design e quando ci sono arrivati i preventivi: Welcome to the Jungle!

Prima di parlarne, torniamo un po ‘indietro nel tempo …

Ricordo quando ero un giovane graphic designer che iniziando a studiare e muovevo i miei primi passi in questo meraviglioso mondo. Adobe Illustrator e Photoshop da allora sono diventati la mia bibbia e Flash con Dreamweaver erano il must per creare siti Web sorprendenti. Ho però subito deciso che il web non sarebbe stato il fulcro del mio interesse e del mio business poiché il mercato all’inizio dell’era digitale era un vero melt in pot e distinguere i professionisti da quelli che non lo erano era possibile solo lavorando con grandi società di adv.


A few days ago I was working with my team and on the renewal of a client corporate identity. After choosing the new brand image we moved to the next step: the website. We asked for some offers to some web design and management companies and when we got them well: Welcome to the Jungle!

Before discussing that please let’s go a little bit back in time…

I remember when I was a young graphic designer starting my studies and moving my first steps in this wonderful world: Adobe Illustrator and Photoshop became my bible and Flash with Dreamweaver was the must have to build amazing websites. I immediately decided that web wouldn’t have been the core of my interest and business as the market in the beginning of the digital era was a real mess and distinguishing professional people from those who were not was only possible if working with big adv companies.

mobile-friendly-church-websites-must-have-1170x780

In quel momento Facebook stava muovendo i suoi primi passi e nè TwitterInstagram erano ancora nati. Nessuno avrebbe potuto prevedere che i social media sarebbero diventati una dei sttori più importanti per campagne pubblicitarie e di marketing. Ora ho 38 anni, sono un graphic designer e art director italiano con quindici anni e più di esperienza e il mercato dei media digitali è ancora di più una giungla!

Tornando a quello che ho scritto nelle prime righe, quello che mi ha fatto impazzire è stato il fatto che qualsiasi azienda a cui abbiamo chiesto di inviare un’offerta utilizzava voci diverse con prezzi diversi! Non abbiamo ancora deciso, ma come possiamo? Qual è il valore reale di ogni voce se ogni agenzia web addebita voci diverse per lo stesso lavoro? Come può un preventivo differire da un altro di oltre 2000, 3000 € quando stiamo parlando esattamente dello stesso obiettivo: restyling di un sito web?


At this time Facebook was just moving his first steps and Twitter or Instagram was not born yet. No one could have forecasted that the social media would have become one of the most important areas in campaign and marketing advertisement. Now I’m 38 years old, I’m an Italian Graphic Designer and Art director with fifteen years and more of experience and the Digital Media market is even more a Jungle!

Going back to what I have written before in the first lines what made me crazy was that any company we asked an offer to sent use different entries with different prices! We haven’t decided yet but how can we? What’s the real value for each entry if every web agency charges different aspects for the same job? How can an offer differ from the other by more than 2000, 3000€ when we are talking about exactly the same goal: restyle of a website?

searchslnswwebsite

Ciò che mi fa pensare ancora di più che questo tipo di mercato è completamente fuori controllo è il fatto che due delle tre società a cui abbiamo chiesto un preventivo dopo una breve contrattazione, ci hanno offerto uno sconto del 30%. A mio parere, un tale sconto significa che la quotazione originale era decisamente troppo cara. La mia politica, dopo aver inviato una quotazione di prezzo è di rimanere in un intervallo del 10% massimo se viene richiesto uno sconto solo perché quando ho fissato un prezzo lo faccio perché so quanto sia prezioso il mio ruolo.

SEO, SEA, web agency, campagne di Google adward, gestione dei social media sono solo alcune delle nuove parole che le persone amano pronunciare quando si parla di Social e nuovi media ed a riguardo sono nate molte nuove figure lavorative . Per favore però lasciatemi essere un po ‘scettico su come alcuni di loro dimostrino serietà e professionalità. Penso che quest’ ultima sia qualcosa che cresce con l’esperienza e si costruisce negli anni; molti corsi di specializzazione nel mondo digitale e dei media sono ora disponibili per tutti ma le persone non dovrebbero proclamarsi esperti nel mercato del web dopo un paio di settimane o anceh mesi di formazione. I clienti fanno affidamento sulle persone riponendo fiducia in loro e chiedono aiuto per sviluppare progetti in settori che non conoscono. Questa fiducia è ciò che ci permette di avere proficui rapporti di lavoro e non dovrebbe mai essere abusata.

Io ancora amo la carta ma la comunicazione digitale è sorprendente.


What makes me think even more that this type of market is completely out of control is the fact that two of the three well established companies we asked an offer to be prposed and after a short bargaining, a 30% discount. According to my opinion such a big discount means that the original quotation was definitely overpriced. My policy, after sending out a price quotation is to remain in a range of a 10% maximum if a discount is requested just because when I set a price I do it because I know how valuable my work is.

SEO, SEA, web agency, Google adword campaigns, social media management are just a few of the new words people love pronunciating when talking about Socials and new-media and a lot of new job figures have born but please let me be a little skeptical about how some of them show their seriousness. I think that professionalism is something that grows with the experience and is built up during years; many courses of specializations in the digital and media world are now available to everyone but people should not proclaim themselves as experts in the web market after a few weeks course. Customers rely on people by placing trust in them and ask for their help to develop projects in fields they don’t know. This trust is what let us have profitable working relationships and should never be abused.

I still love paper but digital communication is a continuous surprise!

489250372

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...